ID utente: super
Modifica
Elimina
Esci

Dati dimenticati?
Registrazione

< Home

< Locazioni

< 03. Il Conduttore - obblighi e diritti
> 05. Manutenzione ordinaria e straordinaria, oneri condominiali
< 04. Locazione ad uso abitativo
< Decorrenza aumento Istat. Mancata richiesta e retroattività
> Invariabilità del canone di locazione
LibreriadelGiurista.it - La prima libreria giuridica online

Modalità di corresponsione del canone


Corresponsione del canone di locazione mediante bonifico bancario.
Trib. Civ. Padova, Sez. II, 12 -2- 2007, n. 2471.
Se nel contratto è prevista la corresponsione del canone mediante bonifico bancario, ed il locatore, fin dall'inizio del rapporto, per diversi anni si è recato mensilmente presso la residenza del conduttore per incassare, il mancato pagamento di alcune mensilità del canone non può ascriversi a colpa dell'affittuario (né può costituire inadempimento alle obbligazioni nascenti dal contratto) laddove il proprietario, non solo non si sia più presentato, ma neanche abbia provveduto a comunicare le coordinate bancarie necessarie per l'esecuzione del bonifico che non erano state specificate nel contratto.
Inadempimento del conduttore: pagamento del canone locatizio per mezzo di vaglia postali.
Cass. Civ. Sez. III, 31-5-2005 n. 11603.
"... è indiscusso il principio a mente del quale (ex multis: Cass., n. 9595/98) integra grave inadempimento del conduttore - per inosservanza del fondamentale obbligo previsto dall'art. 1587 n. 2 cod. civ.- la persistente corresponsione del canone locatizio per mezzo di vaglia postali, nonostante il ripetuto invito del locatore al rispetto dell'obbligo di pagamento, in denaro contante, nel suo domicilio..."
Locazione: pagamento del canone a mezzo di un titolo di credito improprio.
Cass. Civ. Sez. III, 19-7-2005, n. 15202.
"... L'invio di un titolo di credito improprio, quale un vaglia postale, per effettuare il pagamento del canone di locazione non ha efficacia liberatoria se non venga accettato dal creditore- locatore, sia perché, a norma dell'art. 1277 c.c., i debiti pecuniari si estinguono soltanto con moneta avente corso legale nello Stato, sia perché essi debiti vanno adempiuti nel domicilio del creditore al tempo della scadenza, e l'invio del vaglia comporta la sostituzione del predetto domicilio con la sede dell'ufficio postale presso cui il titolo è convertibile in denaro contante. L'efficacia liberatoria di tale modalità di pagamento è condizionata dal consenso del creditore, che può anche risultare tacito per atti concludenti che, tuttavia, devono consistere in una pregressa e prolungata accettazione di tale forma di pagamento (vedi Cass. n. 8013/1992; Cass. n. 9595/1998 ; Cass. n. 369/2000)..."
Vietato pagare il canone di locazione prima della consegna.
Cass. Civ. Sez. III, 20-12-2004, n. 23638.
"... È colpita da nullità ai sensi dell'art. 79, legge n. 392 del 1978, una pattuizione avente ad oggetto la corresponsione di somme a titolo di canone senza che vi sia un corrispondente periodo di consegna e di godimento del bene e quindi di possibilità di utilizzazione dello stesso da parte del conduttore..."
Chiudi
Buongiorno . Questo contenuto non è ancora stato acquistato.
Procedi ora all'acquisto di:
Locazioni
€ 24,99
Procedi ora all'acquisto di:
Locazioni + Servizio invio bandi
€ 89,99
Che cos'è PayPal
Attenzione! Dopo aver effettuato il pagamento è necessario attendere alcuni istanti per essere reindirizzati su IUS Master e poter accedere ai contenuti acquistati per 365 giorni

Chiudi
realizzato da SPRO
© 2014 IUS Master | Tutti i diritti riservati